Uno sguardo al mondo delle nocciole

Gli alberi di nocciole fanno parte della famiglia delle betulle. Nativi delle zone temperate del nord, oggi sono anche coltivati in alcune aree delle zone temperate del sud.

Il nome scientifico della specie di nocciole più comunemente coltivata al mondo è Corylus avellana. Il nome Corylus deriva dal greco ‘korys’ (elmo), un riferimento al calice che copre la nocciola. Avellana si riferisce all’antica città di Abella (attualmente la città di Avella, in Campania). Una delle prime menzioni riguardanti le nocciole è stata trovata in un manoscritto cinese risalente al 5.000 A.C. Le nocciole avevano un ruolo importante nella cultura romana antica; il poeta classico Virgilio, nel suo poema sull’agricoltura, le “Georgiche", menziona le particolari competenze richieste nella loro coltivazione.

Heart of ferrero hazelnuts image

Molte varietà

Micronutrienti e antiossidanti

Gusto ricco e di qualità

Hazelnut image

Le nocciole sono un ingrediente versatile

che può assumere molte forme: crude, tostate o macinate in modo da farne una pasta. Oltre ad avere un sapore ricco, pregiato e riconoscibile, hanno anche ottime caratteristiche nutrizionali, grazie ai loro antiossidanti e micronutrienti.

Hazelnuts orchards

I noccioleti sono presenti in tutto il mondo, soprattutto nelle aree con clima mediterraneo.

Gli alberi di nocciole possono impiegare fino a 6-8 anni a maturare, ma possono vivere per molto tempo. Sono perenni (producono un raccolto ogni anno senza essere ripiantati) e hanno un’altezza di 2-6 metri. Il ciclo di vita di questa pianta cespugliosa passa attraverso diversi stadi prima di diventare la nocciola che fa parte di molti prodotti Ferrero. Ogni pianta produce fiori femmine, che sono rossi e piumati, e fiori maschi lunghi e gialli. Durante l’inverno, il vento trasporta il polline dai fiori maschi a quelli femmina: tuttavia, poiché i noccioli non possono impollinarsi da soli, i noccioleti sono tipicamente disposti in modo che gli alberi possano impollinarsi a vicenda. Dopo l’impollinazione, le nocciole iniziano a formarsi e sono pronte per la raccolta verso la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno.

In quanto coltura perenne, il nocciolo ha una struttura radicale permanente. Ciò significa che in confronto a una coltura che completa il proprio ciclo di vita in una singola stagione di crescita (coltura annuale) è più efficiente nel prevenire l’erosione del terreno e limitare il dilavamento idrico. I sistemi radicali delle colture perenni preservano l’umidità del suolo per tutto l’anno. Studi scientifici hanno anche mostrato che i noccioleti hanno un potenziale favorevole per la cattura del carbonio, il che significa che catturano l’anidride carbonica dall’atmosfera attraverso la fotosintesi e altri processi biologici. La cattura del carbonio è comune a tutte le specie di alberi, ma tra gli alberi da frutto i noccioli sono particolarmente benefici per via del lungo ciclo di crescita di un noccioleto medio.

Perenne
Tree icon
Different hazelnuts varieties

Le varietà di nocciole hanno caratteristiche che le rendono più adatte a particolari regioni di crescita e presentano profili organolettici differenti.

Ci sono più di 300 varietà di nocciole e ciascuna ha le proprie peculiarità. Per esempio, le varietà dalla forma più allungata possono essere utilizzate nelle paste alle nocciole, quelle dalla forma rotonda sono più adatte per le praline. Quando vengono miscelate con il cioccolato, le nocciole ne arricchiscono il sapore, conservando al contempo le proprie caratteristiche distintive.

Provenienza delle nostre nocciole

Le nostre nocciole provengono da varie parti del mondo, ma principalmente da Turchia, Italia, Cile e USA

Come parte del nostro impegno per garantire una fornitura di nocciole fresca e di qualità tutto l'anno, coltiviamo le nocciole sia nell'emisfero settentrionale che in quello meridionale.

La Turchia è un paese di approvvigionamento importante con una lunga storia nel campo della coltivazione delle nocciole, poiché la regione del Mar Nero è la zona di produzione delle nocciole più grande al mondo.

Le nostre competenze e conoscenze in questo settore sono strettamente legate alle nostre radici in Italia, poiché le nocciole sono anche coltivate in Piemonte, dove nasce l'azienda Ferrero, così come in Lazio e in Campania.

Il raccolto nell’emisfero settentrionale avviene tra l’inizio di agosto e la fine di settembre.

Agrifarms mapAgrifarms map desktop
Image our agrifarms

Per garantire la disponibilità di nocciole fresche e di qualità per tutto l’anno,

la coltivazione avviene anche nell’emisfero meridionale, che fornisce un raccolto aggiuntivo da febbraio a marzo. Come parte di questo approccio, abbiamo fondato le nostre Agrifarm in paesi come il Cile dove tradizionalmente la coltivazione delle nocciole non era significativa.

Ci procuriamo le nocciole anche dall’Oregon negli USA. L’Oregon vanta competenze e una tradizione lunga e consolidata nella coltivazione delle nocciole.

Vuoi saperne di più?

QUALITÀ

Ci impegniamo a garantire che le nostre nocciole siano di alta qualità e ottenute in modo responsabile.

LAVORAZIONE

Una volta raccolte, le nocciole vengono inviate ai nostri stabilimenti per la lavorazione.